Recensioni e confronti di 760 broker di CFD

Quale tipo di broker di CFD/Forex è il migliore per te? Confrontiamo i broker sulla base dell’esperienza dell’utente, della regolamentazione, dell’importo di deposito, della piattaforma di trading e della qualità dell’assistenza clienti.


La scelta di un broker ha un impatto fondamentale sul rendimento nel trading. Abbiamo sviluppato una piattaforma in cui i trader reali condividono la propria esperienza con i broker con cui hanno lavorato. Non devi preoccuparti di essere truffato da qualche società poco trasparente.

È un annuncio?

Gestiamo il nostro sito nella più totale trasparenza, consigliamo i broker affidabili, con una reputazione eccellente, e dichiariamo sinceramente che non riceviamo alcun compenso o commissione per questo. Puoi trovare i broker menzionati nella tabella qui sotto, con un link cliccabile ai rispettivi siti. Non pagherai alcun extra, otterrai un partner affidabile per la tua attività e ci aiuterai a mantenere operativo il sito. Grazie.

BrokerItalianoDeposito min.Spread EUR/USD*PiattaformeLicenza
Reader Rating81 Votes
80
10 USD 0,9 pip
Lo spread è stato preso 05.07.2019 alle 13:31 dalla piattaforma web o di trading di IQ Option.
piattaforma integrata in-houseCySeciqoption.comrecensioneEUR/USD*: 0,9 pip
Lo spread è stato preso 05.07.2019 alle 13:31 dalla piattaforma web o di trading di IQ Option.
Reader Rating138 Votes
80
0 0,9 pip
Lo spread è stato preso 17.01.2020 alle 21:19 dalla piattaforma web o di trading di XTB.
piattaforma integrata in-houseFCA CySecxtb.itrecensione EUR/USD*: 0,9 pip
Lo spread è stato preso 17.01.2020 alle 21:19 dalla piattaforma web o di trading di XTB.
Reader Rating96 Votes
79
100 USD 0,8 pip
Lo spread è stato preso 15.02.2021 alle 09:55 dalla piattaforma web o di trading di Plus500.
piattaforma integrata in-houseCySecplus500.itrecensione EUR/USD*: 0,8 pip
Lo spread è stato preso 15.02.2021 alle 09:55 dalla piattaforma web o di trading di Plus500.

* Lo spread è variabile per la maggior parte dei broker e cambia in base alla volatilità del mercato.


74–89% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Come scegliere un broker di CFD/Forex

Oggi puoi trovare migliaia di broker online che cercano di conquistare potenziali clienti. Gli operatori di buona qualità sono numerosi, tuttavia, sono di più quelli poco trasparenti o fraudolenti. Di seguito riportiamo i criteri che ogni trader dovrebbe prendere in considerazione prima di aprire il proprio conto di trading presso un broker di CFD/Forex.

La regolamentazione è fondamentale

Al giorno d’oggi, i broker sono soggetti a normative particolarmente restrittive. Nell’Unione Europea, ogni broker di forex e CFD deve avere un’autorizzazione valida. Se un broker ha un’autorizzazione valida in uno dei paesi membri dell’UE, può operare legalmente in tutta Europa, mentre non può offrire i propri servizi in assenza di autorizzazione.

I regolatori più noti dell’UE sono:

  • CySec (Cyprus Securities and Exchange Commission)
  • BaFIN (Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht) in Germania

Altri regolatori:

  • FCA (Financial Conduct Authority) nel Regno Unito
  • CFTC (Commodities and Futures Trading Commission) negli Stati Uniti
  • ASIC (Australian Securities and Investments Commission) in Australia

Questi regolatori sovrintendono l’attività dei broker e ne verificano il rispetto delle regole. Il cliente può contattarli tramite un reclamo. L’autorità competente svolgerà un’indagine sulla base della quale, in alcuni casi, l’autorizzazione concessa potrà essere revocata.

I regolatori determinano le regole in base alle quali un broker può offrire i propri servizi e ne verificano la conformità. Ad esempio, l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati limita la leva finanziaria sui CFD che un broker può offrire ai clienti retail a un massimo di 1:30 per le principali coppie di valute, a 1:20 per le coppie minori e le materie prime e a 1:2 per le criptovalute.

Commissioni di trading e sui prelievi

La gran parte dei broker realizza un profitto sullo spread. Lo spread è la differenza tra i tassi di cambio delle singole coppie. Sebbene in realtà non si paghi alcuna commissione per la singola operazione, è importante verificare in anticipo l’importo di questi spread. È indicato tramite i cosiddetti “pip”. Un “pip” è un decimilionesimo di un’unità, pari a 0,0001, ad esempio, di un dollaro americano. Sembra una cifra irrisoria, ma la differenza si farà evidente sui grandi volumi. Anche se non si paga nulla direttamente sotto forma di commissione, si “paga” in spread per ogni operazione realizzata.

Per quel che riguarda i prelievi, i broker hanno spesso politiche diverse. Verifica prima quali possibilità hai per prelevare l’importo investito nel caso in cui desideri ritirare i tuoi profitti. La commissione è talvolta determinata in percentuale, oppure può essere un importo fisso minimo.

Deposito minimo

Il limite del deposito minimo (una tantum) è importante, soprattutto all’inizio. La limitazione a volte non è impostata, quindi il conto può essere aperto senza la necessità di un deposito. In altri casi, prima di eseguire la prima operazione è necessario versare un importo pari a 100 dollari o più (in alternativa l’equivalente in un’altra valuta). Decidi quali volumi vuoi scambiare e se l’importo del primo deposito non è troppo elevato per te.

Offerta di asset per il trading

La gran parte dei broker forex offre coppie standard come EUR/USD O GBP/EUR. Se desideri concentrarti su coppie particolari o “esotiche”, è importante verificare anticipatamente se queste sono supportate dalla piattaforma.

Tipologia di broker

Sul mercato forex sono attualmente attivi broker “Dealing Desk” (DD) o “No Dealing Desk” (NDD). Nel primo caso il tuo broker è anche il market maker. In pratica, significa che il broker crea spesso una controparte per la tua operazione. I broker NDD inoltrano l’ordine al mercato, generalmente a un gruppo di grandi banche. Se scegli un broker affidabile e regolamentato, la tipologia di broker non dovrebbe influenzarti affatto.

Supporto al cliente

È importante, soprattutto per i principianti, scegliere un broker con un supporto clienti comprovato e affidabile. È possibile controllare anticipatamente il sito web per sapere come contattare l’operatore, ad esempio tramite una chat, un indirizzo e-mail o un numero di telefono. È importante tenere conto della tua conoscenza delle lingue. La maggior parte degli operatori offre assistenza clienti in inglese. Alcuni siti web offrono supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, altri funzionano solo durante i giorni lavorativi e con un orario limitato.

Piattaforma broker – Prova una versione demo

Una delle piattaforme più note è MetaTrader nelle versioni 4 e 5, o in alternativa cTrader. Alcuni broker usano i propri sistemi. Sebbene siano per lo più intuitivi, è utile scoprire se è possibile aprire un conto demo sulla piattaforma. Provare a fare trading è sempre positivo per le tue future operazioni “reali”, con denaro reale.

Inoltre, verifica l’interfaccia utente dal punto di vista della lingua. Al giorno d’oggi la lingua più diffusa è l’inglese. Se non padroneggi completamente l’inglese, verifica la presenza di altre lingue disponibili per il trading.

Esperienze e recensioni dei trader

Ultimo ma non meno importante, è consigliabile guardare le recensioni degli utenti che stanno attualmente utilizzando il broker. Puoi farlo direttamente dal nostro sito Web, sotto ogni recensione, e puoi anche trovare l’esperienza e la valutazione del broker inserite da altri trader. Se ti imbatti in un sito web con delle criticità, nel tuo interesse, non eseguire alcun deposito. A volte possono sorgere problemi con il trasferimento dei fondi sul tuo conto bancario. È necessario prendere in considerazione non solo il comportamento del broker nel processo immediato del trading, ma anche verificare che paghi realmente i propri clienti in modo rapido e affidabile.

Quale broker mi consiglieresti?

La scelta di un broker è un processo decisamente complesso, come avrai notato dalla sezione precedente. Per semplificare la tua scelta, abbiamo scelto alcuni broker affidabili e testati che possiamo consigliarti, in modo da poter risparmiare tempo e scegliere comunque il migliore. Prima di eseguire un deposito presso il broker selezionato, consigliamo vivamente di provare la versione demo della piattaforma di trading. Devi conoscere le caratteristiche di quello che scegli.

Broker raccomandati per i trader dell’Unione Europea e dei Paesi non regolamentati*

La prima scelta è senza dubbio IQ Optionper la sua piattaforma di trading all’avanguardia. La piattaforma è veloce e dispone di una gamma di funzioni al di sopra della norma come analisi di mercato, video tutorial per principianti e utenti avanzati, notifiche push quando il prezzo raggiunge una determinata soglia, ecc. Un altro vantaggio indiscutibile della piattaforma è la rapidità nell’assistenza al cliente.

Visita IQ Option | Apri un conto demo

84% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro.

La seconda scelta è Plus500per la sua vasta gamma di asset con CFD: forex (71), azioni (1400), materie prime (22), indici (33), criptovalute (12) e spread competitivi (EUR/USD: 0,6 pip, dalla piattaforma del broker il 13 febbraio 2020 alle 09:46).

Visita Plus500 | Apri un conto demo

72% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro.

* Abbiamo verificato l’affidabilità e la qualità dei broker citati e successivamente siamo diventati ​​loro partner per la promozione del sito web.

Recensioni e confronti di 760 broker di CFD

Lascia un commento

Scroll to top